[Acid Über Alles] Acid Techno in Germania 1991-1995

3phase

Ultimo recupero dall’archivio storico di Soundwave. Eravamo nel 2012 e si iniziava un viaggio diretti al cuore della Techno teutonica…

We Call It Acid. Il suono che ha cambiato per sempre il volto della cultura Dance sbarca in Germania e non fa prigionieri, generando una schiera di produttori visionari che, amalgamando austera potenza teutonica e sensuale psichedelia afroamericana, marchiano a fuoco la storia della musica elettronica.

SCALETTA:

3 Phase – The Sun (Planet Records)
System 01 – Take My Soul (Tresor)
Hardfloor – Acperience 1 (Harthouse)
Love Inc. – R.E.S.P.E.C.T. (Force Inc.)
Brixton – Untitled 10 (Brixton Musik)
Drax – Virtual Plane (Trope Recordings)
Acid Scout – Acid Marathon 2 (Disko B)
DJ Hell – Acid Musik (Disko B)

Buon ascolto!

 

Share : facebooktwittergoogle plus

[Minimal Nation] Minimal Techno in Germania 1993-1998

basicchannel460

Si avvicina il ritorno di Soundwave e si continua con uno degli ultimi recuperi dalle passate stagioni…

 

Meno è più. Dopo l’urto Acid ed il romanticismo Trance, la Germania è di nuovo l’epicentro per l’ultima grande rivoluzione in grado di ridefinire la Techno. Agendo per sottrazione ed ispirandosi ai maestri Mills e Hood, un piccolo gruppo di grandi visionari riscrisse le regole del gioco. Partendo, con scientifica precisione, dal cuore della Giamaica ed arrivando tra le rovine del muro di Berlino.

SCALETTA:


Vainqueur – Lyot (Maurizio)
Basic Channel – Q1.1 (Basic Channel)
Compass – Cab Driver (Cabinet)
Pacou – Muted (Tresor)
R. Görl – Pet Teaser (Disko B)
Chrislo – Système Nerveux (Tresor)
Age – In the Beginning (Force Inc.)
Villalobos – Lugom-ix (Frisbee Tracks)

Buon ascolto!

 

Share : facebooktwittergoogle plus

[The Sound of Love] Trance in Germania 1992-1994

spoon

Continua il recupero dei vecchi appuntamenti con Soundwave, era l’ottobre del 2012 e si parlava di…

L’amore cosmico che sboccia nel cuore freddo ed industriale della Germania. L’originale senso Techno trasfigurato in pura spiritualità lisergica. Il kitsch come punto di forza. Storia di una musica passata alla storia come Trance e dei suoi protagonisti, in perenne equilibrio tra immane tragedia e dionisiaco abbadono.

SCALETTA:


Jam & Spoon – Stella (R&S)
Sven Väth – An Accident in Paradise (Eye Q)
Resistance D – Sonntagsmorgenruhe (Harthouse)
Spicelab – Spice Is a Fulltime Occupation (Harthouse)
Afrotrance – Mental Vision (R&S)
Virtual Symmetry – Mammal (Eye Q)
Vernon – Vernon’s Wonderland (Eye Q)
Energy 52 – Cafè del Mar (Eye Q)

Buon ascolto!

Share : facebooktwittergoogle plus

[Planetary Funk] UK Techno 1997-1999

bodymapping

Ultima tappa del viaggio che, l’anno scorso, Soundwave intraprese attorno al pianeta Techno britannico.

Il Funk interplanetario torna sulla terra. Breve storia in otto capitoli di come, dopo la radicalizzazione di metà decennio, la Techno inglese raggiunse il suo massimo livello espressivo facendosi sempre più scarna, minimale e brutalmente potente.

SCALETTA:


Steve Bicknell – Untitled #3 (Cosmic)
Surgeon – Cable (Downwards)
Regis – Careless Pedestrian (Downwards)
Female – Because the Night (Downwards)
Cristian Vogel – Forwards Backwards (Tresor)
Neil Landstrumm – Praline Horse (Tresor)
James Ruskin – The Divide (Blueprint)
Oliver Ho – Close Your Eyes (Blueprint)

Buon ascolto!

 

 

Share : facebooktwittergoogle plus

[Planetary Funk] UK Techno 1994-1996

The Advent - 1

Continua il viaggio di Soundwave dentro la storia della Techno d’oltremanica. Era il novembre del 2012 e si parlava di…

Dopo aver costruito fondamenta incrollabili all’inizio del decennio, la scena Techno inglese a metà anni Novanta consegue la maturità e radicalizza la propria visione sonora mostrando i muscoli. Una visione di straordinaria forza, tra potenza dirompente ed irresistibile pulsazione ritmica.

SCALETTA:


Planetary Assault Systems – Booster (Peacefrog)
Dave Clarke – Wisdom to the Wise (Magnetic North)
Minimal Man – Treatment Feel (Trelik)
Speed Jack – Storm (R&S)
Schatrax – Roses (Shatrax)
Pluto – Mach 3 (I.T.P.)
Bandulu – Presence (Infonet)
The Advent – Farencounters (Internal)

 

Share : facebooktwittergoogle plus

[Planetary Funk] UK Techno 1991-1993

aphex

Recupero na(s)alizio: quasi un anno fa Soundwave iniziava un viaggio in tre tappe dentro la storia della techno inglese.

L’inizio di una delle più incredibili storie mai raccontate. Da Detroit a Londra. E poi Manchester, Sheffield, Birmingham: la Techno conquista l’Inghilterra arricchendo a dismisura il proprio vocabolario sonoro. Un’era pionieristica e totalmente protesa verso il futuro, durante la quale il Funk interplanetario va finalmente in orbita.

SCALETTA:
B-12 – Metropolis (Warp)
The Black Dog – Cost II (GPR)
Stasis – Point of No Return (GPR)
Russ Gabriel – Linden Groove (Ferox)
In Sync – Storm (Irdial Discs)
Neuropolitique – No Feet on Stage (Irdial Discs)
The Aphex Twin – Polynomial-C (R&S)
Reload – Peschi (Evolution)

Buon Ascolto!

Share : facebooktwittergoogle plus

1 2