ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, p.3 con intervista a Andrea Salini (il podcast!)

PUNTATA 3- 2 novembre ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri con un’intervista telefonica con Andrea Salini

Una puntata davvero eclettica, questa degli Sprassolati, se è vero che si comincia con una cosa molto à la page come suoni (i Belize messi in luce dalle selezioni di questo X-Factor), per poi deviare verso un gioiellino poco conosciuto di Mimmo Locasciulli, e un curioso Battiato psicho/beat ai suoi esordi.

La monografia della settimana

La monografia della settimana

 

Da segnalare il ritorno della nostra rubrica di approfondimento che questa volta va a stanare un disco che a suo modo porrà le basi del rock italiano dei ’90, ovvero quel “Maciste contro tutti” che presentò al mondo i CSI, appena risorti dalle ceneri dei CCCP, nonchè due gruppi originali come gli Ustmamò (nati un anno prima) e i Disciplinatha (che avevano alle spalle già una loro storia negli Ottanta). “Maciste” compie 25 anni, e visto che l’anniversario è stato recentemente onorato con un concerto e la ristampa in vinile e in Cd, abbiamo pensato di omaggiarlo anche noi.

Andrea Salini e i suoi musicisti al live di presentazione del suo ultimo album

Andrea Salini e i suoi musicisti al live di presentazione del suo ultimo album

A chiudere, un recupero dal primo album dei Simone mi odia (vi ricordiamo il loro live del 4 novembre alla Cantina Paggio Cavallo a Canale) e una piacevole chiacchierata con Andrea Salini che ci ha presentato “Lampo gamma”, la sua ultima fatica discografica.

Insomma, che dire? Enjoy!

SCARICA

https://www.mediafire.com/file/p8vrk6l565tpbw5/Arrivanogli%20Sprassolati%2C%20Stag.10%2C%20p.03%20con%20A.Salini.mp3

 ASCOLTA:

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

PIANO SEQUENZA- Belize

L’INTERPRETAZIONE DEI SOGNI- Mimmo Locasciulli

LE REAZIONI- Franco Battiato

VIETATO VIETATO- Ustmamò (Rubrica “Muschio nel cancello del giardino abbandonato”)

ADDIS ABEBA- Disciplinatha (Rubrica “Muschio nel cancello del giardino abbandonato”)

DEPRESSIONE CASPICA- CSI (Rubrica “Muschio nel cancello del giardino abbandonato”)

OUR SONG- Robert Plant (Rubrica “Cover the rainbow”, da U.Bindi)

NON DIRLO A NESSUNO- Simone mi odia

SPLENDIDO SPLENDENTE- Musica nuda (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

Intervista telefonica con Andrea Salini

DISTANT PLANETS- Andrea Salini

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.15- SPECIALE LEONARD COHEN IN ITALIANO

#

 PUNTATA 15- 22 marzo ‘17

SPECIALE “COVER THE RAINBOW”:

LEONARD COHEN IN ITALIANO

in studio Andrea Kappa Caponeri

Era da poco uscito il suo ennesimo album straordinario, un disco pieno di presagi, a dir la verità, quando il 7 novembre 2016 è giunta la notizia della morte di Leonard Cohen, l’unico degno di affiancare Bob Dylan (da pochi giorni proclamato con scalpore Premio Nobel per la Letteratura) tra i grandissimi della canzone intesa come Arte.

Photo of Leonard Cohen

Il conduttore di questa trasmissione, anch’egli, come tanti, addolorato dalla scomparsa del grande songwriter canadese (che aveva avuto la fortuna di vedere dal vivo un paio di anni prima a Lucca), ha cominciato a rimuginare il modo giusto per omaggiarlo, e ha pensato di ricercare le versioni italiane delle sue canzoni: nella mente c’erano già, ovviamente quelle di De Andrè, una rilettura di De Gregori, qualcosa di Marco Ongaro, ma la successiva indagine (dischi e Cd spulciati, cose in rete) ha davvero aperto un vaso di Pandora.

De Andrèjpg

Il primo passo è stato preparare un lungo articolo per il beneamato blog “Verso la Stratosfera” (lo trovate qui), in un post (con relativo link per il download) che ha visto anche la partecipazione di altri collaboratori. Il secondo è stato ricordarlo su “Arnolfo”, il bel free-magazine di arte e cultura dell’orvietano, il terzo è appunto questa trasmissione in cui facciamo ascoltare molte delle riletture di Cohen che nel tempo sono state approntate dai suoi estimatori, nomi come lo stesso De Andrè, De Gregori, Locasciulli, Lalli, Marco Ongaro, Luigi Grechi, Giorgio Lo Cascio, Cisco, Le Luci della centrale elettrica, Mia Martini ed altri. Insomma, una bella rassegna che, tra alti e bassi, testimonia la devozione che in Italia ha circondato da inizio anni ’70 ad oggi l’autore di Suzanne, Halleluja, Joan of Arc, Famous Blue raincoat e altre decine di capolavori assoluti in cui poesia e musica diventano finalmente una cosa sola.

Daiano cover

 

SCARICA PARTE 1:

http://www.mediafire.com/file/61hhvy8b7fz838u/SPRASSOLATI_STAG.10%2C%2Cp.15_%28pt.1%29_-_Speciale_L.Cohen_in_italiano.mp3

SCARICA PARTE 2:

http://www.mediafire.com/file/qhhvdfi89bv5ct5/SPRASSOLATI%2C_STAG.10%2C_p.15_%28pt.2%29-_Speciale_L.Cohen_in_italiano.mp3

 

SCALETTA PARTE 1:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

A PRESTO, MARIANNE (So long, Marianne)-  Francesco De Gregori & Giorgio Lo Cascio live al Folkstudio, 24/1/1970

UN LETTO COME UN ALTRO (Tonight Will Be Fine) Francesco De Gregori & Giorgio Lo Cascio live al Folkstudio, 24/1/1970

LA BALLATA DI GIOVANNA D’ARCO – Kamsin (parte, 1971)

GIOVANNA D’ARCO (Joan of Arc)-Fabrizio De Andrè  (versione 45 giri, 1972)

IL PARTIGIANO (The partisan)- Daiano (1974)

NANCY (Seems so long ago, Nancy)- Fabrizio De Andrè (1975)

LA REGOLA D’ORO (One of us cannot be wrong) – Luigi Grechi (1979)

 

SCALETTA PARTE 2:

SUZANNE (id)- Mia Martini (live ’83)

NON PORTATELO A CASA SE E’ DURO (Don’t go home with your hand-on)- Marco Ongaro (1995)

FAMOUS BLUE RAINCOAT (id.)- LALLI (1998)

IL FUTURO (The Future)- Mimmo Locasciulli (1998)

SHREK ALLELUJAH (Halleluja)- Francesco Baccini (parte, Rubrica “Luci e ombre”, 2003)

DIAMONDS IN THE MINE (id)- Le Luci della Centrale Elettrica (2009)

SISTER OF MERCY- Cisco (2016)

ALLELUJA (Halleluja)- Marco Ongaro (2016)

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.9- SPECIALE “SOLO UN DISCO CHE GIRA”, #2. (Il podcast!)

PUNTATA 9- 2 febbraio ‘17

Speciale Solo un disco che gira #2

in studio Andrea Kappa Caponeri

Per il buon Kappa c’è un appuntamento annuale irrinunciabile: quello con la Mostra Mercato del Disco di Arezzo, tradizionalmente collocata a fine gennaio. Dal 2016 il conduttore di questa trasmissione ha pensato bene di dar via a uno Speciale (la prima puntata qui: https://arrivanoglisprassolati.wordpress.com/2016/03/17/arrivano-gli-sprassolati-p-6/) che, sul filo più o meno casuale dei vinili accaparratosi in quel di Arezzo, butta giù una scaletta per forza di cose più vintage del solito, testimonianza sia di quelli che sono gli artisti-feticcio del suddetto conduttore (tanto da collezionarli, per quanto il suo stipendio di professore glielo consenta), sia degli acquisti dettati dal caso e dalla convenienza (a queste Fiere c’è un modo di cose notevoli a 2-3 euro).

Il protagonista della puntata!

Il protagonista della puntata!

 

Insomma, il vinile è vivo e lotta con noi, come testimoniano i lusinghieri dati di vendita (in UK è tornato sui livelli del ’91), le classifiche ufficlali ad esso dedicate e il successo di una rivista (“Vinile”, appunto) di grande spessore musicale e grafico.

Come ben sanno i cultori, il vinile è un supporto che si presta al racconto, ed ecco quindi spiegata la “puntatessa” di 1 ora e 45’: diciamo che la situazione ci è un po’ sfuggita di mano…

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/5n4l19tb8asriui/Sprassolati_p.9-_Speciale_Solo_un_disco_che_gira.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

PENTATHLON- Francesco de Gregori (dall’LP “MIRAMARE 19/4/’89”, 1989)

GENOVA PER NOI- Bruno Lauzi (dal 45gg. del 1975)

VIVI- Claudio Baglioni (da “OLTRE”, dall’Lp del 1990)

LA SEPOLTURA DEI MORTI- Stormy Six (dall’LP “UN BIGLIETTO DEL TRAM”, 1975)

I LUPI- Ivan Graziani (dal 45gg. del 1977)

AIMEZ- VOUS CHOPIN?- Roberto Vecchioni (dall’LP “IPPOPOTAMI”, 1986)

TRENO A VELA- Lucio Dalla (dall’LP “COME E’ PROFONDO IL MARE”, 1977)

BALLANDO- Mimmo Locasciulli (dall’LP “(ADESSO GLIELO DICO)”, 1989)

MA CHI HA DETTO CHE NON C’E’?- Gianfranco Manfredi (dall’LP “MA NON E’ UNA MALATTIA”, 1976)

MARY OH MARY. Bruno Lauzi (dal 45gg. del 1970)

PIAZZA DEGLI AFFARI- Stormy Six (dall’LP “AL VOLO”, 1982)

TAGLIA LA TESTA AL GALLO- Ivan Graziani (dal 45gg. del 1979)

Uno dei tesori del ricco bottino portato indietro da Arezzo

Uno dei tesori del ricco bottino portato indietro da Arezzo

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, p.12 con un’intervista a Michele Neri (“Vinile”)- Il podcast!!

PUNTATA 12 del 5 maggio 2016

in studio Andrea Kappa Caponeri con un’intervista a Michele Neri (Vinile)

 SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/m689eqdy4hpsxb1/SPRASSOLATI_p.12.mp3

Il direttore di "Vinile" Michele Neri, secondo da sinistra (alla sua destra un altro redattore, Maurizio Becker)

Il direttore di “Vinile” Michele Neri, secondo da sinistra (alla sua destra un altro redattore, Maurizio Becker)

Che il vinile (inteso come supporto e, in senso lato, anche come esperienza musicale) stia tornando, più bello e superbo che pria, l’avevamo già evidenziato in uno speciale di qualche settimana fa (vedi

http://www.mediafire.com/download/769pe875lgl8h7p/Sprassolati_p.6-_SPECIALE_SOLO_UN_DISCO_CHE_GIRA.mp3). A ulteriore conferma ecco l’uscita del primo numero di un’eccellente rivista, “Vinile” (appunto) in cui convivono amore per il collezionismo e approfondimenti musicali, specialmente sul versante della musica italiana. Non potevamo, quindi, lasciarci sfuggire l’occasione di intervistare il suo direttore, Michele Neri, giornalista e autore televisivo, una vera eminenza grigia in questo campo (sì, è proprio quello che in TG2 Dossier recupera e riscopre autentiche chicche e rarità) con il quale abbiamo parlato del progetto che sta dietro a questa avventura editoriale e delle polemiche scatenate da un articolo del primo numero dedicato ai rimaneggiamenti e ai plagi di Fabrizio De Andrè.

La copertina del primo numero di "Vinile" con il lancio del contestato articolo su De Andrè

La copertina del primo numero di “Vinile” con il lancio del contestato articolo su De Andrè

Prima e dopo, tante cose belle e buone, da un Locasciulli che riprende i fili della sua carriera quarantennale al buon Mirco Mariani che se ne inventa un’altra delle sue con “Extraliscio”, da un Modugno d’antan a libro paga FIAT ai giovani Kafka sulla spiaggia, da Neil Young chissà quanto fiero di essere stato riletto da Gian Pieretti al nuovo disco di Niccolò Fabi che si muove tra Bon Iver e l’ultimo Sufjan Stevens, fino a un recente libro CD dedicato (in buona parte pretestuosamente) a Italo Calvino e la canzone. Insomma un puntatone bello corposo che si chiude con quella splendida donna che è Nada.

Se trovate qualcosa di meglio in giro, fateci sapere

La copertina del nuovo album di Niccolò Fabi

La copertina del nuovo album di Niccolò Fabi

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

CONFUSI IN UN PLAYBACK- Mimmo Locasciulli e Ligabue

RIVIERA ROMAGNOLA- Extraliscio

LA MILLETRE’- Domenico Modugno (Rubrica “Supermarkette”)

SHA- Kafka sulla spiaggia

KEISHA- Kafka sulla spiaggia

CANADA- Gian Pieretti (Rubrica “Cover the rainbow”, da N.Young)

Intervista a Michele Neri (Vinile)

PARTIRE PARTIRO’- Daniele Sepe e Ginevra di Marco

UNA SOMMA DI PICCOLE COSE- Niccolò Fabi (Rubrica “Gradische le dische?”)

VINCE CHI MOLLA- Niccolò Fabi (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL PADRONE DEL MONDO- Grazia de Marchi (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

L’ULTIMA FESTA- Nada

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, STAG6, p.1

PUNTATA 1- 6 febbraio ‘13

in studio Andrea Caponeri

Ospiti Grati Andrea Corritore e Tiziana Fiordiponti

SCARICA

http://www.mediafire.com/?gbteom42y4gdvab

Ogni volta che si ricomincia c’è la stessa emozione, la sensazione che non sei mai pronto, che ad aver avuto mezz’ora in più va che bella puntata che ti mettevo su… A complicar le cose c’era il fatto che il Giaccio era ancora in Francia a trovar riparo e fortuna, come un tempo Sandro Pertini e Cesare Battisti, ma per motivi diversi da entrambi (spero). Sta di fatto che il vecchio Kappa, che solo ci sta male, chiamò a dargli sostegno e man forte due amici di radio, sia nel senso che sono due tra i più bravi e competenti speakers della nostra emittente, sia perché proprio grazie a Radio Orvieto Web ci siamo e (ciò che più conta per il loro stato di famiglia) si sono conosciuti.

E per partire scegliemmo Locasciulli, da quella perla di album che è “Tango dietro l’angolo”, una meraviglia di 22 anni fa che non è invecchiata di una virgola. Che poi nessuno lo citi tra i migliori album degli anni ’90 è un abisso impenetrabile come le donne degli amici (dixit). E poi via con le proposte rock dei nostri due amici, la presentazione di album colossale come “Fantasma” dei Baustelle e altre riscoperte come un Ricky Gianco movimentista e un Rodolfo Santandrea che attraversò da outsider gli anni ‘80 mettendo alla luce un gioiello oscuro e coraggioso come “Ricordi e sogni del mio vescovo”, 1985.

Il circo Sprassolato è di nuovo in città! Bambino piangi ché la mamma ti ci porta!

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

IL GIORNO PIU’ DIFFICILE- Mimmo Locasciulli

TARANTOLATA- 24 grana (live)

FANTASMA- Baustelle (Rubrica “Gradische le dische?”)

DIORAMA- Baustelle (Rubrica “Gradische le dische?”)

CRISTINA- Baustelle (Rubrica “Gradische le dische?”)

LITIO- Massimo Volume

MANGIA INSIEME A NOI- Ricky Gianco

CATENE- Almamegretta

IL NUOTATORE- Rodolfo Santandrea (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico”)

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!,STAG4,p.23

PUNTATA 23- 3 maggio 2011

in studio Andrea Caponeri e GianMarco Fusari

con un’intervista ai Mariposa

Ci sono gruppi che sono flipper sonori. I Mariposa sono uno di questi. Avevamo presentato poche settimane prima il loro album, e il Kappa, dopo un loro concerto, provò a intervistarli, ignaro del fatto che ogni flipper ha bisogno delle sua pallina. Il Kappa, appunto. Da quell’intervista surreale, tra Tristan Tzara e Syd Vicious, abbiamo estratto un paio di reperti sopravvissuti al naufragio della ragione. Il primo di essi lo passammo in questo puntata, caratterizzata dal fatto che gli Sprassolati, pressoché unici nel mondo della critica, hanno espresso parecchie perplessità sull’ultimo monumentale album di Vinicio Capossela, un leviatano imponente che sciabaccola la sua coda da tutte le parti, un libro sonoro, un radiodramma più che un vero album di canzoni. Per il resto un recupero di un gran pezzo nascosto, bonus track dal primo del Genio, una curiosa cover da Paolo Conte, e un giusto tributo a un autore che meriterebbe molta più considerazione: Mimmo Locasciulli.

ASCOLTA e SCARICA (cliccando con il tasto destro)

http://stream.radiorvietoweb.it/sprassolati/mp3/STAG4%2Cp23con%20intervista%20ai%20Mariposa.mp3

SCARICA:

http://www.mediafire.com/?2uu75102tj484x7 (NEW LINK)

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

ARIA- Il Genio

L’OCEANO OILALA’- Vinicio Capossela (rubrica “Gradische le dische?”)

CALYPSO- Vinicio Capossela (rubrica “Gradische le dische?”)

BONNIE AND CLYDE- Syria e Francesco Bianconi (Rubrica “Cover the rainbow”, da S.Gainsbourg)

Estratto dell’intervista ai Mariposa

COME UN CANE- Mariposa

GIOCO D’AZZARDO- Letti sfatti (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”, da P.Conte)

CONFUSI IN UN PLAYBACK- Mimmo Locasciulli ed Enrico Ruggeri

UNA GITA SUL PO- Gerardo Carmine Gargiulo (sigla finale)

Share : facebooktwittergoogle plus

1 2