“APRITE LE CITTA”- La nuova trasmissione di R.O.W. sarà presentata nell’ambito della Festa di Santa Perduta

APRITE LE CITTA’!

Una trasmissione ideata e condotta da

Andrea Caponeri, Giacomo Mencarelli, Tiziana Rastelli e Alessandra Talamoni nell’ambito del Progetto Tamat “Umbria Mondo in Comune”, cofinanziato da AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo)

Santa Perduta_70x100_print_1cm abb x lato

“Aprite le città” (che prende il nome da una stupenda canzone di Nada, che poi ne è anche la sigla) è una trasmissione radiofonica di Radio Orvieto Web incentrata sulle storie di vita che verranno raccontate ai nostri microfoni da soggetti migranti di antico e nuovo insediamento, perlopiù nell’ambito del comprensorio orvietano. Riflessioni, ricordi, speranze, difficoltà, emozioni: tutto ciò, stimolato dalla conduzione dialogica dei nostri speakers, sarà il centro nevralgico della trasmissione. Ospiteremo nuovi e vecchi migranti,  ma anche imprenditori di origine extracomunitaria, modelli positivi di come i migranti possano integrarsi anche nel tessuto economico e commerciale di una comunità.

Inoltre, cercheremo di fare “buona informazione”, smascherando, dati alla mano, tutto quel (purtroppo) vasto mondo fatto di fake news  e manipolazioni varie, responsabili di molti degli attuali pregiudizi.

La trasmissione, dando voce ai migranti, intende svelare l’umanità e i vissuti che stanno dietro al fenomeno dell’immigrazione, un fenomeno che normalmente i mezzi di comunicazione tendono a “massificare”, se non a mistificare. Crediamo che il racconto dalla viva voce di chi, per gravi problemi politici, sociali e/o economici, ha fatto la difficile scelta di lasciare la propria terra, possa contribuire a una visione più ampia di un fenomeno che oggi è da molti visto esclusivamente come problema e non, come dovrebbe, come risorsa, stimolo al confronto, alla messa in discussione dei nostri modelli identitari e culturali, invito alla solidarietà attiva e civile.

Le parole verranno inframezzate da musiche legate ai paesi di provenienza dell’ospite della trasmissione, o dal concerto che si svolgerà durante la Festa di Santa Perduta, all’interno della quale presenteremo la nostra trasmissione, in onda da ottobre in streaming e podcast sulla nostra emittente.

Ogni mese faremo chiarezza sui caratteri generali del fenomeno, combattendo le varie forme di razzismo, in gran parte frutto di ignoranza e falsa informazione.

logo-trasmissione-lida

 

STAY TUNED!!!!

 

 

Share : facebooktwittergoogle plus

LA CITTA’ SONORA p.9- Speciale “Piazza, bella Piazza” (il podcast!)

PUNTATA 9- 6 luglio ‘17

SPECIALE “PIAZZA, BELLA PIAZZA”

Orvieto, Centro Storico, 23 e 24 giugno 2017

 

SCARICA

http://www.mediafire.com/file/y78t8lk8uxgu4la/LA_CITTA%27_SONORA%2C_p.9-_Piazza%2C_bella_piazza.mp3

 

 locandina-per-web

Puntata speciale, questa che conclude la decima stagione di “La città sonora”, perchè vuole essere una semplice e parziale testimonianza di quanto di bello è successo a Orvieto nei pomeriggi del 23 e 24 giugno per la rassegna “Piazza, bella Piazza”, organizzata dalla nostra Radio insieme all’Associazione “3:36- per Barbara e Matteo”, con il prezioso aiuto del Comune di Orvieto e dell’Ass. “Orvieto per tutti”.

Les Cerveaux Malèphiques

Les Cerveaux Malèphiques

6 punti musicali sparsi per due giorni per le vie e piazze del centro, più di 30 musicisti che hanno offerto gratuitamente la loro arte per sostenere le attività dell’Ass. “3:36” cui sono stati devolute le offerte raccolte (più di 500 euro) per sostenere le sue pregevoli iniziative a carattere solidaristico e benefico.

il "Pianoliberatutti" della scuola Comunale di Musica, con alcuni dei protagonisti.

il “Pianoliberatutti” della scuola Comunale di Musica, con alcuni dei protagonisti.

Quello che ascolterete sono scampoli in low-fi, la testimonianza di una passeggiata randagia per il centro storico con un Tascam in mano a riprendere quanto si spandeva dell’aria.

Apek

Apek

Ascolterete brandelli di alcuni artisti coinvolti nell’iniziativa: Leo Forini, Les Cerveaux Maléphiques, Alfredo Sirica che ha messo le mani sul “Pianoliberatutti” della Scuola Comunale di Musica di Orvieto, gli Itwoo, Andrea Gioia, Elena no, i Jukebox all’esofago e gli Squattrinati Street Duo.

Elena no

Elena no

Purtroppo non siamo riusciti a registrare Apek e  gli ‘Nroll a cui vanno le nostre scuse, mentre a tutti gli amici musicisti coinvolti vanno ancora i nostri ringraziamenti.

Jukebox all'esofago

Jukebox all’esofago

Itwoo

Itwoo

 

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, p.21 (con un’intervista a Ennio Rega)- il podcast!

PUNTATA 21- 27 giugno ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri con un’intervista a Ennio Rega

La copertina del disco della settimana

La copertina del disco della settimana

Dopo qualche settimana di pausa, dovuta agli impegni legati a ben due eventi che la nostra Radio ha organizzato a giugno, torna la trasmissione di musica italiana che, come il vecchio Bologna, tremare il mondo fa. E, signori, ancora una grande puntata con una bella intervista a Ennio Rega, un artista originale come pochi, che ci ha raccontato qualcosa del suo ultimo interessante disco, “Terra sporca”, un lavoro vasto e combattivo, tutto da ascoltare. E poi spazio a giovani di talento che, nel nostro piccolo, cerchiamo di supportare, perché sono davvero artisti di gran pregio: parliamo di Davide di Rosolini e Gerardo Tango, messi simmetricamente a inizio e fine puntata.

Gerardo Tango: in un mondo migliore lo conoscereste tutti

Gerardo Tango: in un mondo migliore lo conoscereste tutti

In mezzo, ancora, un richiamo a Paolo Limiti, morto quest’oggi, con la sua canzone più famosa, e poi un’eccezionale rilettura de “Il pensionato” di Francesco Guccini ad opera di quel genio irrequieto di John De Leo. E’ infatti uscito un doppio album che testimonia la serata che due anni fa il Club Tenco (che, detto tra noi, non se la passa mica granché bene) dedicò al Guccio chiamando a raccolta artisti come Carmen Consoli, Pacifico, Bobo Rondelli, Mauro Pagani, Appino, Cristina Donà, Tetes de bois, Giovanni Truppi e tanti altri eroi di questa trasmissione. Buon ascolto!

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/45c52yvt69ebl7j/ARRIVANO_GLI_SPRASSOLATI%2C_p.21_con_E.Rega.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

RIMANIAMO AMICI- Davide Di Rosolini

BUGIARDO E INCOSCIENTE- Mina

IL PENSIONATO- John De Leo & Grande Abarasse Orchestra (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

SGACIO- Ennio Rega (Rubrica “Gradische le dische?”)

Intervista a Ennio Rega

ANGELA DICI- Ennio Rega

IL CONDOMINIO DELLE INSEGNANTI- Ennio Rega

CANZONE INSODDISFATTA- Gerardo Tango

Share : facebooktwittergoogle plus

LA CITTA’ SONORA p.7- Serata TE.MA.- 26 giugno 2017

#

SERATA TE.MA.

Parole e Musica per sostenere la lotta dell’Ass. TE.MA

presenta Antonello Romano con interventi dei lavoratori Te.Ma., dei sindacati ed altri rappresentanti

Musica a cura di: Scuola di Musica Comunale “A.Casasole” di Orvieto, Danilo Rea, Antonio Concina, Mammi Li Turchi

Orvieto, Teatro Mancinelli, 26 giugno 2017

tema_protesta

Puntata anomala questa de “La città sonora”, perché ripropone a caldo, sperando di fare un servizio utile a quanti ieri non hanno potuto partecipare di persona, la serata-manifestazione che l’Associazione TE.MA: ha voluto organizzare al Teatro Mancinelli di Orvieto. Come molti del nostro comprensorio sapranno, il Comune di Orvieto non ha inteso rinnovare alla Te.Ma. l’accordo di gestione del Teatro Mancinelli, preferendo mettere tale gestione a bando europeo. Tutto ciò è stato comunicato solo a maggio, mettendo a repentaglio la prossima stagione teatrale, nonché, in prospettiva, i posti di lavoro legati alla Te.Ma che gestisce per conto del Comune il teatro fin dalla riapertura del 1993.

romano_pagnotta

Al di là delle diverse posizioni (di cui potete farvi un’idea leggendo qua e là), la nostra Radio intende dar conto di quanti detto e ascoltato in questa serata, pur esprimendo (lo fa il curatore di questa trasmissione a titolo personale) diversi dubbi su alcuni interventi interessati ad opera di esponenti della scorsa amministrazione.

manifestazione-tema-300x225

A intervallare le parole, della grande musica: quella dei Maestri della Scuola di Musica Comunale “A.Casasole” di Orvieto, il mirabolante piano jazz di un artista eccelso come Danilo Rea, poi l’intervento di Antonio Concina, e, a chiudere, il folk trascinante e poetico dei Mammi Li Turchi.

liturchi1

Buon ascolto!

PARTE 1

PARTE 2

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, p.20 (il podcast!)

#

PUNTATA 20- 29 maggio ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri

Le ultime puntate della stagione sono per forza di cose sempre un po’ caotiche: troppe cose che stanno uscendo e che vorresti passare finché sono fresche, nonostante ormai lo spazio si assottigli, ma anche troppi pezzi che da settimane tieni lì nel serraglio della playlist e che sgomitano per trovare finalmente la luce della messa in onda.

Una volta messe le mani avanti, ecco a voi una puntata da leccarsi baffi e sopracciglia, tra novità di gran levatura come un Alessio Lega mai così politico e così pop (ossimoro, dite? Bah, una volta non lo era mica), e poi Diego Mancino con la sua ormai “classica” canzone estiva che cesella in ogni album, una Mara Redeghieri che ad anni dallo scioglimento degli Ustmamò torna con il suo primo vero album solista (a un primo ascolto è già una meraviglia) e un Francesco Rainero che con l’aiuto di Grazia Di Michele rincara ci regala tocchi di classe. Spazio poi ad alcuni recuperi dagli armadi nascosti della canzone italiana, come la suggestiva “Ondina” di Carlo Siliotto e la sottovalutata e misconosciuta Marivana che nel 1983 incise un pezzo che potevano tranquillamente eseguire i Litfiba dell’epoca (sulla rivalutazione di Marivana il buon Kappa ha scritto un articolo che potete trovare QUI).

La copertina del disco della settimana: il ritorno di Claudio Lolli

La copertina del disco della settimana: il ritorno di Claudio Lolli

Su tutto, però, consentiteci, c’è il ritorno in grande stile di Claudio Lolli che con “Il grande freddo”, primo album di inediti da 11 anni in qua, torna su livelli che erano trent’anni che doveva ritrovare.

Mica cippa.

 

Claudio Lolli con i vecchi sodali Danilo Tomasetta e  Roberto Soldati, di nuovo al suo fianco

Claudio Lolli con i vecchi sodali Danilo Tomasetta e Roberto Soldati, di nuovo al suo fianco

 

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

SUCCEDE D’ESTATE- Diego Mancino

AMBARADAN- Alessio Lega

IL GRANDE FREDDO- Claudio Lolli (Rubrica “Gradische le dische?”)

LA FOTOGRAFIA SPORTIVA- Claudio Lolli (Rubrica “Gradische le dische?”)

ONDINA- Carlo Siliotto

UNA STORIA SBAGLIATA- F. De Andrè vs. THE BALLAD OD THE ABSENT MARE- L. Cohen (Rubrica “Cover the rainbow”)

AUGH- Mara Redeghieri

FILASTROCCA- Marivana

OGNI VOLTA- Paul Anka

E’ VOLATO VIA LUGLIO- Francesco Rainero feat. Grazia Di Michele

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI, p.19 con ospite Valentino Saccà- Speciale Renato Pozzetto (il podcast!)

PUNTATA 19- 19 maggio ‘17

SPECIALE  RENATO POZZETTO

in studio Andrea Kappa Caponeri con l’Ospite Grato Valentino Saccà

La copertina dello studio critico di Valentino Saccà, tra un mese in libreria

La copertina dello studio critico di Valentino Saccà, tra un mese in libreria

Ogni tanto ci piace sparigliare le carte e imbastire puntate estroflesse, anche per il piacere di usare aggettivi come questi. Quella che state per ascoltare ne è un fulgido esempio: si parla di Renato Pozzetto, sia scandagliando il suo cinema (tutto da (ri)scoprire) sia gustandoci la sua musica, quando Cochi & Renato, con la geniale complicità di Jannacci, regalarono al mondo dei capolavori di stralunata arte comica.

Cochi & Renato

Cochi & Renato

Occasione di tutto ciò è la presentazione in anteprima assoluta di un libro (eccezionale anche perché è il primo lavoro interamente dedicato a questo attore/regista) che ogni vero cinefilo, almeno quelli in zona Stracult, dovrebbe far suo: “Il cinema di Renato Pozzetto- un sorriso, uno schiaffo e un bacio in bocca” (Edizioni Il Foglio Letterario), in cui la figura e l’opera di Pozzetto si rivelano una cartina di tornasole per decifrare un’intera epoca, ormai passata. Ne abbiamo parlato con il suo autore, Valentino Saccà, autentico cultore e appassionato di cinema in tutte le sue forme.

L'autore

L’autore

 

 

E quindi, belle gioie, lasciamoci guidare dalle parole illuminanti di Valentino Saccà, ed entriamo nel mondo mirabolante di Renato Pozzetto.

Porca vacca boia!

 

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/ob1c68chczr9whd/SPRASSOLATI._p.19-_Speciale_Cochi_e_Renato.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

A ME MI PIACE IL MARE- Cochi e Renato

E’ CAPITATO ANCHE A ME- Cochi e Renato (Rubrica “Son fanatico, ma son simpatico”)

LO SPUTTANAMENTO- Cochi e Renato

MALPENSA- Selton feat. Cochi & Renato (Rubrica “Cover the rainbow”, da Cochi & Renato)

SUPERMARKET- Cochi e Renato

E GIRA IL MONDO- Cochi e Renato

Share : facebooktwittergoogle plus

1 2 3 62