LA CITTA’ SONORA, p.6- GLI SCONTATI live al “Valvola” (il podcast!!!)

LA CITTA’ SONORA, p.6 del 16 maggio 2016

GLI SCONTATI (LORENZO KRUGER E GIACOMO TONI)

Live a Orvieto, “Valvola”, 28 gennaio ’16

SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/dvwfpd1dvv7fbw6/LA_CITTA%27_SONORA%2C_STAG.9%2C_p.06-_Gli_Scontati.mp3

Gli Scontati (e il loro pubblico) al "Valvola"

Gli Scontati (e il loro pubblico) al “Valvola”

Serata delle grandi occasioni quella dello scorso 28 gennaio al “Valvola”. Sul palco del locale orvietano che sempre più va segnalandosi per la qualità della proposta musicale, c’erano infatti Lorenzo Kruger, voce dei Nobraino, e il piano di Giacomo Toni, cantautore in proprio e con la 900 Band. Un duo nato qualche anno or sono, per divertimento, per portare in giro le canzoni di Paolo Conte, caricando maggiormente le parole grazie a un’interpretazione teatrale, da bistrot parigino anni ’60, e giocando su una grande carica pianistica. Poi il gioco è diventato qualcosa di più e, sempre sulla dichiarata scia del Maestro di Asti, ecco uscire un album, “Studi interrotti” (Marte Label), in cui, accanto a una cover contiana, rifulgono sette pezzi autografi, tutti voce-piano, come se l’era del cabaret non sia mai morta.

Insomma, sono deliziosamente demodès, questi Scontati, e vederli dal vivo è stato un vero piacere e divertimento. Speriamo che lo sia anche il semplice ascolto che qui vi proponiamo in versione pressoché integrale, anche se mancherà quel plus dato dalla gestualità e dalla presenza sul palco di questi due splendidi musicisti.

 

SCALETTA:

Se ti prendo

Colleghi trascurati (P.Conte) 

Architetture lontane  (P.Conte)

Paso doble (P.Conte)

La maestra di ballo

Wanda, stai seria con la faccia (P.Conte)

Bartali (P.Conte)

Sparring partner (P.Conte)

Nuda

Comedi (P.Conte)

Sandwich man (P.Conte)

Dancing (P.Conte)

Quella lì

Genova per noi (P.Conte)

Genio

Lorenzo Kruger e Giacomo Toni

Lorenzo Kruger e Giacomo Toni

 

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.13 con Human Progression Machine- Il podcast!

PUNTATA 13 del 10 maggio 2016

in studio Andrea Kappa Caponeri con Ospiti Grati gli Human Progression Machine

SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/jjlqpryll24z05s/Sprassolati%2C_p.13_con_HPM.mp3

Finalmente, dopo qualche puntata solo come un metùle (per i non orvietani: dicesi “metùle” il palo che regge il covone della paglia, NDR), ecco che il buon Kappa accoglie nella sua trasmissione due Ospiti Grati di gran vaglia, Alessandro Graziani e Laurence Cocchiara, titolari al 50% della ditta musicale chiamata Human Progression Machine che, dopo un paio d’anni di un rodaggio fatto di prove, qualche demo, un po’ di live, hanno tirato fuori un album, “Kosmos” che è davvero un volo siderale: musica strumentale che si avvita e poi ti frombola tra le stratificazioni a loop del violino di Laurence e i tappeti ritmici scanditi da Alessandro e le sue mille macchine. Insomma un gran bel disco, tanto che li abbiamo voluti in studio a raccontarcelo e a farcelo assaporare un po’.

La copertina del primo album degli Human Progression Machine

La copertina del primo album degli Human Progression Machine

Con Alessandro e Lawrence, belle persone oltre che splendidi musicisti, abbiamo anche ascoltato, in un percorso “spaziale”, un brano dal nuovo album di Cosmo che ridefinisce i canoni della “canzone elettronica”, il primo pazzesco Max Gazzè, e poi ancora un’anticipazione del nuovo lavoro di Vinicio Capossela, di cui ovviamente parleremo più in profondità a breve, e poi alcuni pezzi portati in dono dal duo della Macchina del Progresso Umano: la gloriosa P.F.M., i Subsonica e, vedi un po’ ‘sti viaggiatori cosmici, un’indicibile cialtronata di Ivan Graziani e Renato Zero. Il tutto a comporre una puntata forse un po’ fuori dai nostri consueti binari, ma per questo ancor più interessante.

Selfie di un certo spessore: accanto al conduttore (a sinistra) ci sono Lawrence Cocchiara e Alessandro Graziani

Selfie di un certo spessore nello studio di ROW: accanto al conduttore (a sinistra) ci sono Lawrence Cocchiara e Alessandro Graziani

 P.S.- Anni fa, a un Festival di Sanremo, il presentatore Gianni Morandi introdusse Goran Bregovic presentandolo come Goran Kuzminac. Dice: che c’entra? Stolti, tout se tient, dicesse il pòro De Saussure. Ascoltate la puntata e capirete.

SCALETTA: 

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

FIRE FLOWERS- Human Progression Machine (Rubrica “Gradische le dische?”)

PHILAE- Human Progression Machine (Rubrica “Gradische le dische?”)

IMPOSSIBILE- Cosmo

NUOVA OSSESSIONE- Subsonica

IL VIAGGIO DI LUNA- Max Gazzè

HARLEQUIN- P.F.M.

LA MIA PADRONA- Vinicio Capossela feat. Los Lobos

LA NUTELLA DI TUA SORELLA- Ivan Graziani feat. Renato Zero

LA DANSE DU FEU- Human Progression Machine (Rubrica “Gradische le dische?”)

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, p.12 con un’intervista a Michele Neri (“Vinile”)- Il podcast!!

PUNTATA 12 del 5 maggio 2016

in studio Andrea Kappa Caponeri con un’intervista a Michele Neri (Vinile)

 SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/m689eqdy4hpsxb1/SPRASSOLATI_p.12.mp3

Il direttore di "Vinile" Michele Neri, secondo da sinistra (alla sua destra un altro redattore, Maurizio Becker)

Il direttore di “Vinile” Michele Neri, secondo da sinistra (alla sua destra un altro redattore, Maurizio Becker)

Che il vinile (inteso come supporto e, in senso lato, anche come esperienza musicale) stia tornando, più bello e superbo che pria, l’avevamo già evidenziato in uno speciale di qualche settimana fa (vedi

http://www.mediafire.com/download/769pe875lgl8h7p/Sprassolati_p.6-_SPECIALE_SOLO_UN_DISCO_CHE_GIRA.mp3). A ulteriore conferma ecco l’uscita del primo numero di un’eccellente rivista, “Vinile” (appunto) in cui convivono amore per il collezionismo e approfondimenti musicali, specialmente sul versante della musica italiana. Non potevamo, quindi, lasciarci sfuggire l’occasione di intervistare il suo direttore, Michele Neri, giornalista e autore televisivo, una vera eminenza grigia in questo campo (sì, è proprio quello che in TG2 Dossier recupera e riscopre autentiche chicche e rarità) con il quale abbiamo parlato del progetto che sta dietro a questa avventura editoriale e delle polemiche scatenate da un articolo del primo numero dedicato ai rimaneggiamenti e ai plagi di Fabrizio De Andrè.

La copertina del primo numero di "Vinile" con il lancio del contestato articolo su De Andrè

La copertina del primo numero di “Vinile” con il lancio del contestato articolo su De Andrè

Prima e dopo, tante cose belle e buone, da un Locasciulli che riprende i fili della sua carriera quarantennale al buon Mirco Mariani che se ne inventa un’altra delle sue con “Extraliscio”, da un Modugno d’antan a libro paga FIAT ai giovani Kafka sulla spiaggia, da Neil Young chissà quanto fiero di essere stato riletto da Gian Pieretti al nuovo disco di Niccolò Fabi che si muove tra Bon Iver e l’ultimo Sufjan Stevens, fino a un recente libro CD dedicato (in buona parte pretestuosamente) a Italo Calvino e la canzone. Insomma un puntatone bello corposo che si chiude con quella splendida donna che è Nada.

Se trovate qualcosa di meglio in giro, fateci sapere

La copertina del nuovo album di Niccolò Fabi

La copertina del nuovo album di Niccolò Fabi

SCALETTA

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

CONFUSI IN UN PLAYBACK- Mimmo Locasciulli e Ligabue

RIVIERA ROMAGNOLA- Extraliscio

LA MILLETRE’- Domenico Modugno (Rubrica “Supermarkette”)

SHA- Kafka sulla spiaggia

KEISHA- Kafka sulla spiaggia

CANADA- Gian Pieretti (Rubrica “Cover the rainbow”, da N.Young)

Intervista a Michele Neri (Vinile)

PARTIRE PARTIRO’- Daniele Sepe e Ginevra di Marco

UNA SOMMA DI PICCOLE COSE- Niccolò Fabi (Rubrica “Gradische le dische?”)

VINCE CHI MOLLA- Niccolò Fabi (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL PADRONE DEL MONDO- Grazia de Marchi (Rubrica “Sulle spalle dei giganti”)

L’ULTIMA FESTA- Nada

Share : facebooktwittergoogle plus

Oste pòrtace ‘n’artro litro…

Questa volta abbiamo veramente sudato per girare la puntatona su per le strade di Allerona, Villalba passando per Pianlungo. Vi consiglio di a(u)scoltare fino in fondo per capire la situazione. La musica puntualmente scelta dalla nostra Emanuela ci fa dimenticare a tratti da dove siamo partiti, il vino di Adio e l’allegra compagnia tirano su il morale, buona cura contro la depressione. Insomma credo che solo ad ascoltarci ci si ubriachi… eppoi quel tocco di professionalità non guasta mai. Il nostro radioturismo prosegue intrepido verso altre mete. Seguiteci in Podcast!

SCARICA: 

http://www.mediafire.com/download/e3jmj5f5yn2ua8h/PAESE_CHE_VAI%2C_p.4-Allerona.mp3

 

WhatsApp-Image-20160321(4)

WhatsApp-Image-20160321

WhatsApp-Image-20160321(3)Music List:

 

Iggy Pop – The Passenger (sigla)
Panjabi Mc – Mundian To Bach Ke
Chris Isaac – Wicked game
Aerosmith – Walk this Way
Radioactive – Imagine Dragons
Ron – Una città per cantare
Alessandro Mannarino – Me so mbriacato
Raul Casadei de noantri – Romagna e Sangiovese
Cccp – Io sto bene (forse)

 

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.11- Speciale Bobo Rondelli canta Piero Ciampi

PUNTATA 11 del 28 aprile 2016

SPECIALE BOBO RONDELLI CANTA PIERO CIAMPI

in studio Andrea Kappa Caponeri con un’intervista a Bobo Rondelli

SCARICA:

http://www.mediafire.com/download/c9dbe97ul4y3h49/SPRASSOLATI_p.11-_SPECIALE_BOBO_RONDELLI_canta_CIAMPI.mp3

La copertina dell'album con cui Bobo Rondelli omaggia Piero Ciampi

La copertina dell’album con cui Bobo Rondelli omaggia Piero Ciampi

Siamo orgogliosi di presentarvi oggi una Puntata Speciale degli Sprassolati, interamente dedicata a un autore (Piero Ciampi), a un cantante (Bobo Rondelli) e al disco/spettacolo che ci sta in mezzo “Ciampi ve lo faccio vedere io!-Bobo Rondelli canta Piero Ciampi”, pubblicato recentemente.

In collaborazione con “L’Isola che non c’era” (http://www.lisolachenoncera.it/rivista/), che ringraziamo, abbiamo infatti intervistato per voi quel geniaccio livornese di Bobo Rondelli, del quale anni fa passammo uno straordinario concerto nella nostra trasmissione gemella “La città sonora”. (https://lacittasonora.wordpress.com/2013/04/20/la-citta-sonora-stag-3-p-10-e-11/)

Con Bobo Rondelli, il cui spessore artistico non ha certo bisogno di presentazioni,  ci siamo dunque dilungati in una piacevole chiacchierata che vi proponiamo integralmente, intramezzata dalle canzoni dell’album con cui Bobo omaggia e ricorda Piero Ciampi, con una voce che è una meraviglia, a volte sull’orlo di una palese commozione (ascoltate il finale di “Sporca estate” e sappiateci dire).

Unknown

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

HA TUTTE LE CARTE IN REGOLA- Bobo Rondelli (cover Piero Ciampi)

Intervista a Bobo Rondelli

40 SOLDATI 40 SORELLE- Bobo Rondelli (cover Piero Ciampi)

SPORCA ESTATE- Bobo Rondelli (cover Piero Ciampi)

MA CHE BUFFA CHE SEI- Bobo Rondelli (cover Piero Ciampi)

LIVORNO- Bobo Rondelli (cover Piero Ciampi)

ADIUS- Bobo Rondelli (cover Piero Ciampi)

IL NATALE E’ IL 24- Bobo Rondelli (cover Piero Ciampi)

IL VINO- Bobo Rondelli (cover Piero Ciampi)

 

NB- la versione scritta di questa intervista è apparsa qua: http://www.lisolachenoncera.it/rivista/interviste/piero-prestami-una-canzone/

Share : facebooktwittergoogle plus

DjMauroVecchi – Uptown Disco Session 07.04.2016

uptown6 cover

Un viaggio musicale mixato che ripercorre in chiave moderna le radici della musica da ballo, quegli anni settanta che hanno visto sbocciare negli Stati Uniti le prime discoteche, i dj capostipiti e le tracce create ad hoc per quel mondo.

ASCOLTA

SCARICA

Per tutte le playlist i podcast e gli aggiornamenti iscriviti al

GRUPPO FACEBOOK

e segui la pagina

DJMAUROVECCHI

Share : facebooktwittergoogle plus

1 2 3 118