ARRIVANO GLI SPRASSOLATI!, stag. 10, p.7 (il podcast!)

PUNTATA 17- 21 aprile ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri

I Cinesi si comprano anche il Milan (che ci faranno, poi?) e Bruno Lauzi ci regala il suo sarcastico editoriale. Disco della settimana il ritorno di una delle nostre migliori rockeuses, quell’Angela Baraldi che a inizio anni ’90 regalò piccole gemme come “Mi vuoi bene o no?” (A.D. 1993). Un disco sporco e sanguigno, ispiratissimo.

La cover del disco della settimana

La cover del disco della settimana

Poi, che altro? Beh, un ripescaggio di Caterina Caselli, i Virginiana Miller che ridanno notizie di sé con una splendida cover di Lucio Dalla, una bella novità come Salvario e il ritorno del grande Giulio Casale, che possiamo ascoltare con l’ultima creazione, e soprattutto potremo vedere dal vivo al “Valvola” lunedì 24 aprile in un live imperdibile (con lui c’è anche Lorenzo “Buzzino” Corti) co-organizzato anche dalla nostra gloriosa e immarcescibile Radio Orvieto Web!!

Riflessi di Giulio Casale, il 24 aprile sul palco del "Valvola"

Angolazioni  di Giulio Casale, il 24 aprile sul palco del “Valvola”

Enjoy!!

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/n54rcuan5zb24v2/ARRIVANO_GLI_SPRASSOLATI%21%2C_STAG.10%2C_p.17.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

ARRIVANO I CINESI- Bruno Lauzi (Rubrica “L’Editoriale”)

BISOGNEREBBE NON PENSARE CHE A TE- Caterina Caselli

TORNANO SEMPRE- Angela Baraldi (Rubrica “Gradische le dische?”)

TUTTI A CASA- Angela Baraldi (Rubrica “Gradische le dische?”)

ANNA E MARCO- Virginiana Miller (live, rubrica “Sulle spalle dei giganti” da L.Dalla)

LE NOSTRE PMI- Giulio Casale

DURI COME UN MURO- Salvario

TUSCOLANA- Piero Brega (live a Orvieto, Sala del Carmine, 18/9/’16)

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.16 (con omaggio a A.Alessandroni e F.Mesolella)

PUNTATA 16- 3 aprile ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri

il grande Fausto Mesolella, scomparso lo scorso 30 marzo

il grande Fausto Mesolella, scomparso lo scorso 30 marzo

Settimana davvero nera per la musica italiana: il 30 marzo, è arrivata la notizia improvvisa della scomparsa di Fausto Mesolella, storica chitarra degli Avion Travel, ma anche musicista e compositore dalle mille collaborazioni e curiosità, e, soprattutto, persona di straordinaria umanità, come ci ha anche confermato il “nostro” Sandro Paradisi, che con Fausto ha spesso suonato.

Un disco di Alessandro Alessandroni

Pochi giorni prima ci aveva lasciato Alessandro Alessandroni, non solo storico “fischio” di Morricone, ma anche chitarrista, direttore e compositore di culto per gli amanti di quell’easy-pop italiano anni ’60-’70 che è stato tanto rivalutato in tutto il mondo in questi due ultimi decenni.

La copertina dell'ultimo lavoro del Nada Trio

La copertina dell’ultimo lavoro del Nada Trio

Non potevano quindi che aprire e chiudere con due omaggi a questi due straordinari artisti che ci hanno lasciato. In mezzo, ironia della sorte, il bellissimo disco della settimana (che ascoltiamo in anteprima), opera di quel Nada Trio che vedeva proprio Mesolella alla chitarra.

E poi ancora lo svelamento di uno dei molti plagi (volete chiamarli “riappropriazioni”, che suona meglio? Ok.) perpretati da quel pirata della musica che è stato Fabrizio De Andrè: ascoltate una dopo l’altra la sua “Un blasfemo” (1971) e “Rumbleaway” di Shirley Collins (1963), e poi sappiatemi dire…

Ma da ascoltare anche una piccola chicca: una versione live unplugged ad opera di Colapesce di “Però quasi”, (incredibile) canzone d’amore del compianto Freak Antoni.

 Infine c’è stato anche il tempo per recuperare due notevoli uscite recenti: quella di Paolo Benvegnù con suo cosmicomico “H3+” e quella di Diodato che ha da poco dato alle stampe “Cosa siamo diventati”.

 

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/33uu111db0cd9m4/STAG.10%2C_p.16.mp3

 

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

JEUNE FLIRT- Alessandro Alessandroni

LA POSA- Nada Trio (Rubrica “Gradische le dische?”)

UNA PIOGGIA DI SALE- Nada Trio (Rubrica “Gradische le dische?”)

DENTRO LA TASCA DI UN QUALUNQUE MATTINO- Nada Trio (Rubrica “Gradische le dische?”)

GOODBYE PLANETH EARTH- Paolo Benvegnù

UN BLASFEMO- Fabrizio de Andrè, 1971 (Rubrica “Cover the rainbow”, plagio della canzone seguente)

RANBLEAWAY- Shirley Collins, 1963

UN PO’ PIU’ FACILE- Diodato

PERO’ QUASI- Colapesce (live unplugged, rubrica “Sulle spalle dei giganti” da Freak Antoni)

Omaggio a Fausto Mesolella (con un intervento di Sandro Paradisi)

ARIA DI TE (strumentale)- Fausto Mesolella

Share : facebooktwittergoogle plus

LIBRIDINE- Gli uomini di Mussolini (Davide Conti, Einaudi, 2017)

LIBRIDINE- 31 marzo 2017

GLI UOMINI DI MUSSOLINI (Einaudi)

Incontro con l’autore Davide Conti

Sala Consiliare di Orvieto, 29 marzo 2017

SCARICA PARTE 1

http://www.mediafire.com/file/f6xn8pjr8enmidf/Libridine-_Gli_uomini_di_Mussolini_%28pt.1%29.mp3

SCARICA PARTE 2:

http://www.mediafire.com/file/b5ofs6ea8yh637v/Libridine-_Gli_Uomini_di_Mussolini_%28pt.2%29.mp3

La copertina del libro di Davide Conti

La copertina del libro di Davide Conti

 

Cosa ne è stato di coloro che per un ventennio, a vario titolo, collaborarono, in diversi modi e gradi, con il Fascismo?

Alcuni vennero condannati, altri rimossi dalle loro cariche. Ma molti, anche per effetto di un’amnistia promulgata da Palmiro Togliatti, all’epoca guardasigilli, per facilitare la pacificazione nazionale, restarono ai loro posti, furono reintegrati e, in diversi casi, continuarono a inquinare le acque della nostra confusa e fragile democrazia.

Lo storico Davide Conti, dopo anni di ricerche, verifiche, analisi e altri lavori, ce lo racconta in “Gli uomini di Mussolini- Prefetti, questori e criminali di guerra dal fascismo alla Repubblica Italiana” (Einaudi, Torino 2017). E’ la storia di un’omissione, del “pervicace rifiuto del nostro Stato di fare i conti con le colpe più indegne e vergognose del proprio passato fascista, consumate sia in patria sia nei vari teatri di guerra, mediante un processo di rimozione collettiva, che ancor oggi, a oltre settant’anni di distanza, appare inconcepibile e sciagurato, forse unico tra le nazioni europee coinvolte nella tragedia dell’occupazione nazista.” (Otello Lupacchini, Il Fatto quotidiano).

E’ stato possibile parlarne con lo stesso autore in un incontro pubblico svoltosi il 29 marzo alla Sala Consiliare di Orvieto per iniziativa della Confederazione COBAS – Comitati di Base dell’Orvietano, dell’Associazione Centro di Documentazione Popolare e del Collettivo Studentesco ConTesta di Orvieto e con il patrocinio del Comune di Orvieto.

L’incontro faceva parte delle iniziative per ricordare l’eccidio di Camorena. Il 29 marzo non è infatti una data qualsiasi per il comprensorio orvietano: il 29 marzo 1944 sotto una quercia in loc. Camorena, a pochi km da Orvieto, sette uomini vennero fucilati da un manipolo di fascisti perché si erano rifiutati di abbracciare le armi al servizio dei nazi-fascisti della Repubblica di Salò. Si erano rifugiati in una grotta presso Castiglione in Teverina, ma poi, preso coraggio, cominciarono a fare propaganda antifascista presso la popolazione e ad accogliere altri antifascisti. A causa di una delazione furono catturati, sottoposti a processo sommario e fucilati.

Il volantino dell'Iniziativa

Il volantino dell’Iniziativa

Davide Conti, storico, è consulente dell’Archivio Storico del Senato della Repubblica. Ha collaborato con la Procura della Repubblica di Brescia per la strage di Piazza della Loggia. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: L’occupazione italiana dei Balcani. Crimini di guerra e mito della «brava gente» 1940-1943 (Odradek 2008), Criminali di guerra italiani. Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra (Odradek 2011), L’anima nera della Repubblica. Storia del Msi (Laterza 2013), La Resistenza di Mario Fiorentini e Lucia Ottobrini dai Gap alle Missioni Alleate (Senato della Repubblica 2016) e Guerriglia partigiana a Roma (Odradek 2016). Per Einaudi ha pubblicato Gli uomini di Mussolini (2017).

L'autore

L’autore

 

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.15- SPECIALE LEONARD COHEN IN ITALIANO

#

 PUNTATA 15- 22 marzo ‘17

SPECIALE “COVER THE RAINBOW”:

LEONARD COHEN IN ITALIANO

in studio Andrea Kappa Caponeri

Era da poco uscito il suo ennesimo album straordinario, un disco pieno di presagi, a dir la verità, quando il 7 novembre 2016 è giunta la notizia della morte di Leonard Cohen, l’unico degno di affiancare Bob Dylan (da pochi giorni proclamato con scalpore Premio Nobel per la Letteratura) tra i grandissimi della canzone intesa come Arte.

Photo of Leonard Cohen

Il conduttore di questa trasmissione, anch’egli, come tanti, addolorato dalla scomparsa del grande songwriter canadese (che aveva avuto la fortuna di vedere dal vivo un paio di anni prima a Lucca), ha cominciato a rimuginare il modo giusto per omaggiarlo, e ha pensato di ricercare le versioni italiane delle sue canzoni: nella mente c’erano già, ovviamente quelle di De Andrè, una rilettura di De Gregori, qualcosa di Marco Ongaro, ma la successiva indagine (dischi e Cd spulciati, cose in rete) ha davvero aperto un vaso di Pandora.

De Andrèjpg

Il primo passo è stato preparare un lungo articolo per il beneamato blog “Verso la Stratosfera” (lo trovate qui), in un post (con relativo link per il download) che ha visto anche la partecipazione di altri collaboratori. Il secondo è stato ricordarlo su “Arnolfo”, il bel free-magazine di arte e cultura dell’orvietano, il terzo è appunto questa trasmissione in cui facciamo ascoltare molte delle riletture di Cohen che nel tempo sono state approntate dai suoi estimatori, nomi come lo stesso De Andrè, De Gregori, Locasciulli, Lalli, Marco Ongaro, Luigi Grechi, Giorgio Lo Cascio, Cisco, Le Luci della centrale elettrica, Mia Martini ed altri. Insomma, una bella rassegna che, tra alti e bassi, testimonia la devozione che in Italia ha circondato da inizio anni ’70 ad oggi l’autore di Suzanne, Halleluja, Joan of Arc, Famous Blue raincoat e altre decine di capolavori assoluti in cui poesia e musica diventano finalmente una cosa sola.

Daiano cover

 

SCARICA PARTE 1:

http://www.mediafire.com/file/61hhvy8b7fz838u/SPRASSOLATI_STAG.10%2C%2Cp.15_%28pt.1%29_-_Speciale_L.Cohen_in_italiano.mp3

SCARICA PARTE 2:

http://www.mediafire.com/file/qhhvdfi89bv5ct5/SPRASSOLATI%2C_STAG.10%2C_p.15_%28pt.2%29-_Speciale_L.Cohen_in_italiano.mp3

 

SCALETTA PARTE 1:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

A PRESTO, MARIANNE (So long, Marianne)-  Francesco De Gregori & Giorgio Lo Cascio live al Folkstudio, 24/1/1970

UN LETTO COME UN ALTRO (Tonight Will Be Fine) Francesco De Gregori & Giorgio Lo Cascio live al Folkstudio, 24/1/1970

LA BALLATA DI GIOVANNA D’ARCO – Kamsin (parte, 1971)

GIOVANNA D’ARCO (Joan of Arc)-Fabrizio De Andrè  (versione 45 giri, 1972)

IL PARTIGIANO (The partisan)- Daiano (1974)

NANCY (Seems so long ago, Nancy)- Fabrizio De Andrè (1975)

LA REGOLA D’ORO (One of us cannot be wrong) – Luigi Grechi (1979)

 

SCALETTA PARTE 2:

SUZANNE (id)- Mia Martini (live ’83)

NON PORTATELO A CASA SE E’ DURO (Don’t go home with your hand-on)- Marco Ongaro (1995)

FAMOUS BLUE RAINCOAT (id.)- LALLI (1998)

IL FUTURO (The Future)- Mimmo Locasciulli (1998)

SHREK ALLELUJAH (Halleluja)- Francesco Baccini (parte, Rubrica “Luci e ombre”, 2003)

DIAMONDS IN THE MINE (id)- Le Luci della Centrale Elettrica (2009)

SISTER OF MERCY- Cisco (2016)

ALLELUJA (Halleluja)- Marco Ongaro (2016)

Share : facebooktwittergoogle plus

Nuova puntata di Radio-Ciak con il mitico Geppo Show!

http://www.mediafire.com/file/rg50axm0r0m0zo1/04_Puntata_Geppo-Show_.mp3

index

Una nuova intensa puntata con la mitica star di You-Tube e Facebook: Geppo-Show, che in poco tempo ha raggiunto migliaia di iscritti nel suo canale, e centinaia di  migliaia di visualizzazioni.

Le sue divertenti barzellette tutte le mattine svegliano i suoi seguaci con un tocco d’ironia!

Finalmente siamo riusciti ad intervistarlo e gli abbiamo dedicato un’intera puntata!

Eccola per tutti voi! :) Buon divertimento a tutti! :)                    Alessandra &  Tala

http://www.mediafire.com/file/rg50axm0r0m0zo1/04_Puntata_Geppo-Show_.mp3

Share : facebooktwittergoogle plus

ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.14 con un’intervista a Giuliano Clerico (il podcast!)

PUNTATA 14- 17 marzo ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri

con un’intervista a Giuliano Clerico

Settimana turbolenta nel piccolo recinto della canzone d’autore italiana per le incaute dichiarazioni di Sergio Secondiano Sacchi, nuovo direttore artistico del Club Tenco. L’ha commentata in musica per noi, nel nostro consueto editoriale musicale, nientepopodimeno che il Califfo.

Il Califfo, autore dell'editoriale della settimana

Il Califfo, autore dell’editoriale della settimana

E poi, dopo il ripescaggio di una Carmen Consoli d’antan (compie vent’anni il suo album rivelazione “Confusa e felice”), ecco la bella intervista a Giuliano Clerico, uno da tenere assolutamente d’occhio, che ci ha presentato il suo ultimo sorprendente album “L’Uomo Tigre ha fallito”).

L'immaginifica copertina dell'eccellente lavoro di Gliuliano Clerico, nostro disco dellasettimana

L’immaginifica copertina dell’eccellente lavoro di Gliuliano Clerico, nostro disco dellasettimana

Infine, il ritorno della rubrica di approfondimento che ripercorre in tre canzoni l’epopea dei Decibel di Enrico Ruggeri, gruppo storico della new wave italiana che si è ricomposto di recente con l’ultimo album di inediti “Noblesse oblige”.

Per inciso, sabato 25 marzo i Decibel suonano al Teatro Morlacchi di Perugia. Da non perdere.

ruggeri decibel2

 SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/vyy5ztlu24a4dv2/Sprassolati%2C_p.14.mp3

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

CHE FINE HAI FATTO CANTAUTORE?-Franco Califano (Rubrica “L’Editoriale”)

BLUNOTTE- Carmen Consoli

ROULETTE RUSSA- Giuliano Clerico (Rubrica “Gradische le dische?”)

Intervista a Giuliano Clerico

SOAP OPERA- Giuliano Clerico (Rubrica “Gradische le dische?”)

VALZER DEGLI ZOMBIE- Giuliano Clerico (Rubrica “Gradische le dische?”)

IL LAVAGGIO DEL CERVELLO- Decibal (Rubrica “Muschio sul cancello…”)

VIVO DA RE- Decibal (Rubrica “Muschio sul cancello…”)

GLI ANNI DEL SILENZIO- Decibal (Rubrica “Muschio sul cancello…”)

Share : facebooktwittergoogle plus

1 2 3 125