ARRIVANO GLI SPRASSOLATI! p.4- Il podcast!

PUNTATA 4- 17 novembre ‘17

in studio Andrea Kappa Caponeri con un intervento telefonico di Antonio Fiabane

Flavio Giurato è sempre stata una scheggia impazzita della musica italiana, sia quando, tra fine anni 70 e inizio 80, incideva dischi come “Per futili motivi”, “Il tuffatore” (ora ristampato in vinile)  o “Marco Polo”, sia quando per ben 23 anni non ha più dato notizie di sè, sia quando, infine, è ritornato con una produzione che si è fatta via via più serrata fino a questo  recentissimo ”Le promesse del mondo”, un disco registrato in diretta, mentre si arrangiava, un disco-coltello con canzoni-fiume che bisogna essere disposti ad ascoltare con attenzione. Noi ci abbiamo provato.

Il disco della settimana

Il disco della settimana

Ma abbiamo anche recuperato un gioiello sepolto di Goran Kuzminac e uno del Battisti panelliano, poi ricordato Luis Bacalov, scomparso da pochi giorni, e ballato allegramente con Erlend Oye, 50% dei Kings of Convenience, da anni innamorato dell’Italia (e delle italiane) tanto da cantare nella nostra lingua questa contagiosa meraviglia.

Erlend Oye, italiano di Norvegia

Erlend Oye, italiano di Norvegia

Ma non è finita qui: Antonio Fiabane, uno che scrive canzoni come pochi, ha raccolto gentilmente il nostro invito a indicare un verso iconico della musica italiana e a spiegarne i motivi, e ci ha introdotto a una poetica canzone  di Renzo Zenobi.

Renzo Zenobi, a sinistra, ai tempi del Folkstudio con due sconosciuti artisti di cui poi non si saputo più nulla.

Renzo Zenobi, a destra, ai tempi del Folkstudio con due sconosciuti artisti di cui poi non si saputo più nulla.

E per finire, Patty Pravo che canta Lou Reed!

Dicesse Battisti: S.E.G. (scusa er guanto).

ASCOLTA:

SCARICA:

http://www.mediafire.com/file/2llzhsgelr47eie/STAG.11%2C_p.04.mp3

 

SCALETTA:

CORPORAL CLEGGS- Pink Floyd (sigla iniziale)

GLI SPECCHI- Goran Kuzminac

DJANGO- Roberto Fia

LA PRIMA ESTATE- Erlend Oye

I RITORNI- Lucio Battisti

LE PROMESSE DEL MONDO- Flavio Giurato (Rubrica “Gradische le dische?”)

PONTE SALARIO- Flavio Giurato (Rubrica “Gradische le dische?”)

intervento telefonico di Antonio Fiabane

AVIATORE- Renzo Zenobi

E’ BELLISSIMO (titolo presunto)- Patty Pravo (Rubrica “Cover the rainbow”, da Lou Reed)

Share : facebooktwittergoogle plus

Autechre // Incunabula [1993, Warp]

autechre

Il suono di un milione di macchine che si fondono, sinuose, una dentro l’altra. Tra panorami gelidamente ambientali, oscure paranoie urbane e visionarie astrazioni Techno, l’esordio sulla lunga distanza di una coppia di produttori dalle cui creazioni la musica elettronica non tornerà più indietro. Un disco epocale e magnifico, nel quale perdersi per sempre.

Loro sono gli Autechre, da Rochdale, e questa è la venticinquesima puntata di Discopatie.

Clicca sul Link, qua sotto, per ascoltare la puntata in streaming o per scaricarla in mp3!

http://www.mediafire.com/file/fald4iweolm4m4t/25_-_Autechre_-_Incunabula.mp3

Buon ascolto!

Share : facebooktwittergoogle plus

Silvana Pagnotta su RADIORVIETOWEB: conservazione della lingua.

A Viva Voce apre i microfoni a Fabro, diurno de LA MEGIO GIOVENTU’, a Silvana Pagnotta, creatrice di poesie e storie della sua giovinezza. Ci racconta una delle sue poesie sul dialetto e di quanto la conservazione della sua lingua d’origine l’abbia fatta soffrire.

Ci fa venire in mente di quanto invece sia importante ricordare e conservare. A Viva Voce anticipa l’argomento di giovedì 2 novembre con gli speakers della Residenza Protetta San Giorgio di Orvieto.
Sotto il link per ascoltaresilvana-pagnotta1

Share : facebooktwittergoogle plus

Feste e Tradizioni nei nostri ricordi

A Viva Voce! raccontiamo le feste e le tradizioni dei nostri ricordi. Dalla Residenza Protetta di San Giorgio di Orvieto potrete ascoltare il nostro passato e le canzoni che ci sono venute in mente proprio per questo argomento.

Scaricate il link sotto e mettetevi comodi: un’ora di allegria e musica, con lo spot pubblicitario che vi darà le dritte per partecipare, giovedì prossimo, 16 novembre, alla fantastica festa di autunno che avrà inizio alle ore 17:00, dopo la registrazione della nuova puntata di A VIVA VOCE! Saremo ben felici di ospitarvi anche per questa occasione! Prenotate e buon divertimento. STAY TUNED. ROW. TT :)

9-nov-a 9-nov-b 9-nov-c

Share : facebooktwittergoogle plus

The Aphex Twin // Selected Ambient Works 85-92 [1992, R&S]

aphex-twin

L’esordio sulla lunga distanza di uno dei creativi più visionari del panorama elettronico mondiale. Un disco epocale, fra irresistibili seduzioni melodiche, cosmici afflati futuristici, avvolgenti correnti ambientali ed una personalità inconfondibile. Un viaggio indimenticabile verso il cuore pulsante dell’Ambient Techno.

Lui è Aphex Twin, dalla Cornovaglia, e questa è la ventiquattresima puntata di Discopatie.

Clicca sul Link, qua sotto, per ascoltare la puntata in streaming o per scaricarla in mp3!

http://www.mediafire.com/file/n49e901fircf66f/24_-_The_Aphex_Twin_-_Selected_Ambient_Works_85-92.mp3

Buon ascolto!

 

Share : facebooktwittergoogle plus

LA CITTA’ SONORA, p.1- LUCIO CORSI live a Siena (23 agosto’17)

LUCIO CORSI live a Siena,

Cortile del Podestà, 23 agosto 2017

E’ con piacere che diamo inizio alla nuova stagione di “La città sonora”, il nostro personalissimo archivio sonoro in cui catturiamo, proponiamo e conserviamo frammenti di bellezza in forma di musica dal vivo che ha avuto luogo nel nostro comprensorio.

La locandina del concerto

La locandina del concerto

E apriamo davvero alla grande, con un concerto esclusivo di uno degli artisti emergenti che più ci hanno impressionato in questi ultimi tempi, quel Lucio Corsi autore di due EP e, recentemente, di un album, “Bestiario musicale”,  che è una vera gemma (e non a caso se ne sono accorti anche i Baustelle che gli hanno chiesto di aprire alcuni loro concerti).

Lucio Corsi, maremmano di Vetulonia, è davvero un artista unico, molto legato ai suoi luoghi e ai suoi simboli, riletti con una poetica lunare e surreale.

Lucio Corsi on stage (foto di Eleonora Birardi)

Lucio Corsi on stage (foto di Eleonora Birardi)

Lo abbiamo colto, esulando per una volta dal nostro territorio,  in suo concerto a Siena al Cortile del Podestà. Era lo scorso agosto, e Lucio, voce & chitarra, ha incantato il pubblico proponendo numerosi inediti (che su richiesta dell’artista abbiamo omesso, riservandoci di lasciare quelli già presenti su YouTube) in una coraggiosa concezione del concerto come momento vivo e mutevole.

Non ci siamo sfuggiti l’occasione di farci due chiacchiere, che potete ascoltare qua e là tra le diversi parti del concerto.

Insomma, non ci resta che darvi ancora il benvenuto a La Città Sonora, e ringraziare di cuore Lucio Corsi che ci ha consentito di registrare la serata e di proporla attraverso la nostra Radio.

SCARICA:

https://www.mediafire.com/file/gngay57slcrsdgf/LA%20CITTA%27%20SONORA%2C%20p.1-%20Lucio%20Corsi.mp3

ASCOLTA:

SCALETTA:

La civetta (versione in studio, dall’album “Bestiario musicale”)

Altalena boy

Soren

Migrazione generale  dalle campagne alle città

La lepre

L’upupa

Il tuffatore (cover da  Flavio Giurato)

Blu

Le onde

Il cinghiale (versione in studio, dall’album “Bestiario musicale”)

 

 

Share : facebooktwittergoogle plus

1 2 3 129